Blog


Spreco alimentare - Food waste

Spreco alimentare - Food waste

Spreco alimentare, cosa possiamo fare?


La lotta allo spreco alimentare è oggi un tema molto attuale.


In un ambiente che si modifica continuamente, ognuno di noi, nel divenire della storia, riceve e offre valori unici alla comunità.


Il prodotto del rapporto di tali fattori è cultura. Il cibo e la sua preparazione, sono un elemento primario della cultura dell'uomo, troppo spesso, oggi, svilito in una sottocultura alimentare dettata dai ritmi convulsi della vita di tutti i giorni.


ll cibo che consumiamo quotidianamente è una risorsa preziosa che non va sprecata, conoscere l’importanza del cibo ci aiuta a non sprecarlo e a nutrirci in modo più sano e rispettoso dell’ambiente nel quale viviamo.



Come sprecare meno cibo? Visualizziamo innanzitutto quelle che sono le perdite, gli sprechi e sovralimentazione in rapporto alla produzione alimentare e fabbisogno nutrizionale:


SCHEMA PERDITE E SPRECHI

schema perdite e sprechi BCFN

,

Per Food Losses si intendono le perdite che si determinano a monte della filiera agroalimentare, principalmente in fase di semina, coltivazione, raccolta, trattamento, conservazione e prima trasformazione agricola.

Ma che cosa è lo spreco alimentare o food waste? Le perdite alimentari possono verificarsi per motivi diversi lungo tutto il percorso della filiera alimentare, dalla produzione, trasformazione, conservazione, distribuzione e vendita, fino al consumo nella ristorazione pubblica e domestica.

 

In particolare, lo “spreco alimentare” si riferisce al cibo che viene buttato durante la filiera di vendita, ad esempio al momento della distribuzione (scartato perché non ritenuto adeguato alla vendita o rovinato perché rimasto invenduto) oppure, e soprattutto, perché non viene consumato dopo l’acquisto. È su quest’ultimo  punto che il consumatore può intervenire per ridurre gli sprechi, con risultati positivi sia sul bilancio familiare che su quello delle risorse ambientali. 

Ridurre la perdita e lo spreco di cibo è essenziale in un mondo in cui milioni di persone soffrono la fame ogni giorno. 

,
Sta a noi cambiare le nostre abitudini, non sprecare cibo è uno stile di vita!

Ecco alcune semplici azioni che puoi intraprendere per restituire al cibo la dignità e il valore che merita:

 

1. Adottare una dieta più sana e sostenibile

Nella routine frenetica di tutti i giorni preparare pasti nutrienti può essere una sfida, ma i pasti sani non devono essere elaborati. Prediligi pasti semplici e genuini, valorizzando la qualità della materia prima

 

2. Acquista solo ciò di cui hai bisogno

Organizza i tuoi pasti. Fai una lista della spesa e attieniti ad essa ed evita gli acquisti impulsivi. Non solo sprecherai meno cibo, ma risparmierai anche denaro!

 

3. Scegli frutta e verdura brutta

Non giudicare il cibo dal suo aspetto! Frutta e verdura dalla forma strana o ammaccata vengono spesso gettate via perché non soddisfano gli standard estetici. Non preoccuparti: hanno lo stesso sapore! Usa la frutta matura per frullati, succhi e dessert.

 

4. Conserva il cibo con saggezza

Sposta i prodotti più vecchi nella parte anteriore della dispensa o del frigorifero e quelli nuovi sul retro. Usa contenitori ermetici per conservare al meglio il cibo nel frigorifero e assicurati che i pacchetti siano chiusi per impedire l'ingresso degli insetti.

 

5. Comprendere l'etichetta degli alimenti

C'è una grande differenza tra le date "da consumarsi preferibilmente entro" e "da consumare entro". A volte il cibo è ancora buonissimo dopo la data "da consumarsi preferibilmente entro", mentre è la data di "scadenza" che ti dice quando non è più commestibile. 

 

6. Inizia in piccolo

Al ristorante prendi porzioni più piccole o condividi i piatti eccessivamente abbondanti. Non ti vergognare di richiedere la "doggy bag" se avanza qualcosa. 

 

7. Ama i tuoi avanzi

Se non mangi tutto ciò che cucini, congelalo per dopo o usa gli avanzi come ingrediente per la preparazione di altri piatti. Ci sono tantissime ricette antispreco che puoi imparare.

 

8. Metti a frutto i tuoi rifiuti alimentari

Invece di buttare via i tuoi avanzi di cibo, compostali. In questo modo restituisci i nutrienti al suolo e riduci la tua impronta di carbonio.

 

9. Rispetta il cibo

Il cibo ci unisce tutti. Riconnettiti con il cibo conoscendo il processo che porta alla sua realizzazione. Prediligi prodotti dalla tracciabilità certa e certificata. 

 

10. Sostieni i produttori locali

Acquistando prodotti locali, sostieni gli agricoltori e le aziende a conduzione familiare e le piccole imprese nella tua comunità. Aiuti anche a combattere l'inquinamento riducendo le distanze di consegna per camion e altri veicoli.

 

11. Usa meno acqua

Non possiamo produrre cibo senza utilizzare acqua! Sebbene sia importante che gli agricoltori utilizzino meno acqua per coltivare cibo, la riduzione degli sprechi alimentari consente anche di risparmiare tutte le risorse idriche che sono state utilizzate per produrlo. Riduci l'assunzione di acqua anche in altri modi: riparare le perdite o chiudere l'acqua mentre ti lavi i denti!

 

12. Mangia di meno 

Nei paesi più sviluppati si registra un consumo ben superiore al fabbisogno calorico raccomandato dalle organizzazioni internazionali. Consumare dosi adeguate di cibo ci permette di risparmiare denaro, guadagnare in salute e contribuire alla lotta contro lo spreco. 

 

14. Condividere equivale a prendersi cura

Dona cibo e alimenti che andrebbero sprecati. Aiuta e sostieni associazioni contro lo spreco alimentare come RECUP

,
“Il cibo che perde valore economico acquista valore sociale”

RECUP è un progetto che agisce nei mercati della città per combattere lo spreco alimentare e l’esclusione sociale. Recuperiamo il cibo prima che venga buttato via, lo dividiamo tra commestibile e non, infine lo redistribuiamo a chiunque voglia prenderlo.
I beneficiari sono gli stessi esecutori del lavoro: in questo modo si crea un concetto di collaborazione e comunità tra persone diverse, una possibilità di scambio interculturale e intergenerazionale che prima mancava.

,
RECUP!

Recup

Articoli correlati



Invia un messaggio